jueves, 6 de marzo de 2014

Decapitare Uomo di Altamura «Solo per studiarlo meglio»


«Decapitare» l’Uomo di Altamura per studiarlo bene. Perché il fossile di Lamalunga potrebbe rivelare alla conoscenza quei dettagli mancanti della paleo-genetica su cui tutti gli scienziati si arrovellano. E’ ciò che desidererebbe il mondo scientifico che bramerebbe avere a disposizione di laboratori specializzati il cranio. Ma è un’ipotesi certamente non gradita alla comunità locale, già «scottata» da lungaggini e vicende del passato.

A quanti anni risale? L’interrogativo è tornato di attualità e la datazione in altalena. Al momento della scoperta, nel 1993, si ipotizzò un maschio pre-neanderthaliano risalente a circa 200-250.000 anni fa. Più recentemente sono stati effettuati studi sul dna arcaico, ricavato da un frammento della scapola. Si è stabilito che è un Neanderthal e su questo punto sembra che non ci siano più dubbi. [...] lagazzettadelmezzogiorno.it